Il forum del teatro

Il primo forum interamente dedicato al teatro


Non sei connesso Connettiti o registrati

Nuovo laboratorio comico Teatri Possibili con Arturo Di Tullio

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Finalmente aperte le iscrizioni per l’attesissimo LABORATORIO COMICO condotto da Arturo Di Tullio!

Da febbraio a giugno, un laboratorio permanente interamente dedicato ai meccanismi e ai tempi della comicità, alla scoperta del proprio io comico e delle reazioni capaci di scaturire quel particolarissimo e potente fenomeno creativo che è la risata! Partendo da uno dei testi più emblematici dello humor inglese, Il letto ovale di Ray Cooney e John Chapman, si procederà nella messa in scena dello spettacolo.

LABORATORIO COMICO
...attraverso la variopinta umanità de Il letto ovale di Ray Cooney e John Chapman...
docente: Arturo di Tullio

http://www.teatripossibili.it/i/it/scuola-teatro/laboratori-permanenti/laboratorio-comico.html

Insegnate: Arturo Di Tullio
DURATA DEL LABORATORIO: da febbraio a giugno
INIZIO: 19 febbraio
GIORNO E ORARIO: domenica dalle 10 alle 19
COSTO: in rata unica € 470; in due rate € 260 (25 € di quota di iscrizione)
ISCRIZONI: aperte
PRESENTAZIONE AL PUBBLICO: 16 e 17 Giugno 2012 a Teatro Libero


Un nuovo laboratorio permanente interamente dedicato al Teatro Comico!!!
Finalmente la possibilità di affrontare lo studio del Comico come genere teatrale nelle sue molteplici facce evidenziandone le differenze e le peculiarità rispetto agli altri generi teatrali.
Lo scopo è approfondire l'analisi dei meccanismi della comicità, soffermandosi in particolare sul significato dei tempi comici cercando di trasmetterne l'essenza attraverso la pratica scenica.
In primo luogo gli allievi saranno guidati verso la conoscenza del proprio io comico attraverso l'analisi delle sue possibilità espressive: viso, corpo e gestualità.
Si passerà poi ad affrontare la parola attraverso il monologo e il dialogo comico trovando e sperimentando così non solo la propria personale vis comica ma anche la capacità di giocare sui tempi di azione/reazione che costituiscono il principio fondante dei tempi comici.
E da qui si arriva infine al personaggio comico a tutto tondo.

Come in tutti i nostri laboratori permanenti il lavoro però viene finalizzato alla messa in scena, l'obiettivo è la formalizzazione di uno spettacolo comico.
Il testo scelto è Il letto ovale commedia brillante in due atti scritta da Ray Cooney e John Chapman, due tra i più importanti drammaturghi britannici degli ultimi tempi, che ricalca le modalità note dello humor inglese.

Trama e note di regia a cura di Arturo Di Tullio
La storia si svolge in un appartamento borghese e soprattutto nel letto (ovale per l'appunto...) di un editore di libri per ragazzi e di sua moglie, Philip e Johanna.
Con loro si trovano un venerdì sera, il socio Henry e la moglie Linda.
Quell'appartamento e quel letto le due coppie lo pensano a loro disposizione e invece per una serie di equivoci e contrattempi lo troveranno trafficatissimo.
Joanna si ritrova così al centro di un intreccio di tradimenti e incomprensioni, originate da una lettera d'amore finita nelle mani sbagliate.
Da questo momento sarà un susseguirsi di colpi di scena che ribaltano continuamente le carte in tavola.
A complicare la vicenda irrompono nella storia variopinti e particolarissimi personaggi: un eccentrico arredatore impegnato nella ristrutturazione dell'appartamento, una focosa cameriera, un uomo d'affari a caccia di avventure sentimentali, una bizzarra scrittrice in cerca di un contratto editoriale, una disinibita centralinista...
Una girandola di varia umanità alle prese con doppi sensi, malintesi, sotterfugi, inganni in un perfetto meccanismo ad orologeria.
'Il letto ovale' diviene così il fulcro, reale e immaginifico, della storia dove ogni personaggio finge di essere qualcun altro in un vortice dal ritmo incalzante che troverà soluzione solo nell'happy end conclusivo.

La regia tenderà innanzitutto ad attualizzare l'ambientazione ai giorni nostri trasportando la storia in un salotto borghese di Milano e ribattezzando i protagonisti con nomi italiani, questo, per ottimizzare l'aspetto comico dell'opera, tutta basata su tempi, allusioni, abitudini, modi di dire tipici di una determinata società così da coinvolgere maggiormente il pubblico per trascinarlo in una irrefrenabile risata.
Si tenderà però anche ad arricchire la messa in scena attraverso un gioco simbolico e visionario (ma non sveliamo di più...) per permettere agli interpreti di raccontare oltre la storia e oltre i personaggi...
Raccontare quindi di una piccola umanità tutta presa da un microcosmo di gelosie tradimenti e ripicche, una piccola umanità in cui a tratti non possiamo che riconoscerci.

Pronti a divertirci in prima persona per divertire, andando a fondo di quel personalissimo potenziale creativo che genera la risata!

Questo labratorio si struttura su incontri che si terranno d domenica dalle 10 alle 19.
Di seguito il calendario egi incontri che potrà subire variazioni in base alle esigenze del gruppo una volta costituito:
19 febbraio
4, 18 marzo
1, 22 aprile
6, 20 maggio
10 giugno

Lo spettacolo a conclusione del lavoro andrà in scena a Teatro Libero il 16 e 17 giugno 2012


PER INFO:
tel. e fax scuola 3386274736/028323182/0249472940
milano@teatripossibili.org
www.teatripossibili.it

Vedi il profilo dell'utente http://www.teatripossibili.it

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum