Il forum del teatro

Il primo forum interamente dedicato al teatro


Non sei connesso Connettiti o registrati

L’ARCA DI GIADA: Presentata la nuova stagione del Teatro Olimpico.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

All’interno della presentazione alla stampa della stagione 2011-2012 del Teatro Olimpico è stata annunciata una delle più interessanti novità del panorama teatrale: L’Arca di giada, spettacolare musical fantasy 3D live ideato dalla scrittrice e pittrice Daniela Fusco e diretto da Toni Verde che è anche compositore delle musiche.
L’Arca di giada sarà in scena al Teatro Olimpico dal 10 al 15 gennaio 2012.

È intervenuto alla conferenza il regista Toni Verde che ha posto in evidenza, il valore delle musiche dell’opera che spaziano dalle melodie liriche ai ritmi pop-rock. «La novità assoluta è nell’impiego di proiezioni tridimensionali di ultima generazione che rendono interattiva la messa in scena e permettono agli attori veri di interagire con le animazioni ed i personaggi virtuali, creando inoltre suggestivi scenari tra realtà e fantasia».

Ha poi ricordato che sulla scena sarà presente un nutrito cast di oltre trenta talentuosi elementi tra attori, cantanti, ballerini (quest’ultimi guidati da Leon) e acrobati, diretti nei movimenti dal famoso coreografo Kristian Cellini. La grafica è stata realizzata dalla stessa Daniela Fusco.

Presente alla conferenza anche il noto tenore Piero Mazzocchetti che sarà tra gli interpreti dello spettacolo. Mazzocchetti, alla sua prima esperienza in un musical, ha sottolineato come trovi questo spettacolo estremamente stimolante. «Ci sono brani molto belli come “Ti regalerò una stella” che è un pezzo lirico a tutti gli effetti».

L’originale musical fantasy è stato presentato sabato 18 giugno a Roma, nell’esclusiva cornice di Trinità Dei Monti in Piazza di Spagna, in occasione della 17° Festa della Musica Europea ed ha incuriosito e affascinato il pubblico accorso numeroso (si stima che tra Piazza di Spagna, Trinità dei Monti e Via condotti ci fossero dalle 80 alle 100 mila persone).

«Al centro della narrazione – ha detto il regista Verde - una storia romantica d'amore e un viaggio verso la conoscenza e la scoperta di se stessi. Nello spettacolo si respira l’avventura, il mistero».

[img][/img]

Vedi il profilo dell'utente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum